Fotd #30: Coral Olive

Oggi nuova faccia del giorno al volo. Nell'ultimo mese il mio make up quotidiano è stato unicamente composto da matita colorata+rossetto, la noia assoluta unita alla poca voglia di truccarmi, a parte rare eccezioni. E queste è una di quelle.

Ho usato uno dei miei ombretti preferiti evah ovvero Extravirgin di Nabla, che definirei più un colore invernale ma grazie ai riflessi -spettacolari- dorati che possiede può essere tranquillamente utilizzato in questo periodo. Stavolta il punto luce è centrale con un altro dei miei preferiti assoluti, Citron, sempre Nabla, che è uno degli ombretti più belli che il mercato del make up abbia creato. Non credete? La sua pigmentazione e cremosità mi stupiscono ogni volta. A Extravirgin invece sto seriamente facendo il buco, è l'ombretto del brand più utilizzato tra quelli che possiedo. Niente eyeliner perchè non ne avevo voglia, stranamente, e infatti mi sento stranissima quando non lo indosso: ormai non riesco a uscire senza quando mi trucco come si deve!

Extravirgin l'avevo usato anche qui e qui.

Sulle labbra Panta Rei, uno dei rossetti più cangianti che abbia mai visto. In alcuni momenti sembra più arancio, in altre più rosa... fatto sta che lo amo alla follia! Era già tra i preferiti di Maggio e trovate lo swatch anche nel post sui rossetti del mese.






Come cambia Panta Rei a seconda della luce: qui sotto è più rosato. In realtà dal vivo non è così arancio come può sembrare ma più corallo.


Fatemi sapere che ne pensate. Spero vi piaccia e che possa darvi qualche spunto!


Prodotti utilizzati

Viso

Fondotinta Avril in "Clair" [review]
Stay All Day Concealer n°20 Essence [review]
Cipria All About Matt! Essence
Blush Sassy Salmon Benecos

Occhi

Eyebase primer Kiko
Palette Essential Mattes II Make up Revolution [già tra i most played di Giugno]
Ombretti Extravirgin, Citron Nabla Cosmetics
Mascara per sopracciglia "Blonde" Rimmel
Mascara Get Big Lasches Extra Volume Curl Essence

Labbra

Rossetto Panta Rei Nabla Cosmetics

Review: Le fond de teint Avril

Oggi vi parlo di un fondotinta liquido bio che sto usando da parecchi mesi ormai e che sto facendo davvero fatica a terminare. Da ciò potete dedurre quanto possa piacermi... non vado molto d'accordo con questo genere di prodotti però la mia ricerca del fondotinta liquido bio perfetto continua, non ho intenzione di arrendermi!
Sto parlando del Fond De Teint di Avril che io utilizzo nella tonalità Clair


Costo: intorno agli 8€ per 30 ml

Pao: 12 mesi

Dove acquistarlo: Gli e-commmerce che rivendono il brand, qui di seguito i miei preferiti: Eccoverde, Il Giardino di Arianna, Cuccioli d'uomo, Laulabeauty. Ovviamente ci sono anche le bioprofumerie fisiche.

Inci:  Aqua, Caprylic/Capric Triglyceride, Dicaprylyl Carbonate, Simmondsia Chinensis Seed Oil*, Alcohol, Glyceryl Stearate, Glyceri,, Lauryl Laurate, Polyglyceryl-2 Dipolyhydroxystearate, Microcrystalline Cellulose, Benzyl Alcohol, Sodium Stearoyl Glutamate, Sclerocarya Birrea Seed Oil*, Glyceryl Caprylate, Helianthus Annuus Seed Oil, Parfum, Xanthan Gum, Medicago Sativa Extract*, Silica, Tocopherol, Cellulose Gum, Dehydroacetic Acid, Sodium Phytate, Sodium Benzoate, Dendrobium Phalaenopsis Flower Extract, Soduim Hydroxide, Citric Acid, +/- CI 77491, CI 77492, CI 77499, CI 77891.


Dopo la delusione del fondotinta liquido di Benecos, ho deciso di riprovare con quello di Avril perchè ne avevo sentito parlare piuttosto bene in quanto a texture e stesura. E in effetti non c'è paragone con quello Benecos perchè è molto più impalpabile e leggero, si stende benissimo sul viso senza fare chiazze e senza l'orribile effetto faccia di marmo. Il colore che possiedo io è Clair, il più chiaro, che è esattamente il colore della mia pelle. La coprenza è poca, tende a uniformare più che altro però se passate su una cipria colorata (tipo lei) l'effetto sarà più asciutto e coprente. La cosa che me lo fa odiare di più è la sua oleosità... è veramente troppo ricco di oli per i miei gusti e il viso tende a lucidare tempo zero anche se si utilizza una cipria. In questo periodo, poi, non ne parliamo... lo sto usando a fatica perchè è agli sgoccioli e voglio farlo fuori! XD 
Ma non lo consiglio assolutamente per il periodo, se avete una pelle più secca allora ci sta ma è preferibile utilizzarlo in inverno...
Alcune cose mi sono piaciute: si stende bene sia con le mani che con una spugnetta, non fa chiazze, non è pesante sul viso, non asciuga tempo zero tipo quello Benecos ma la sua oleosità, specialmente in questi giorni, ne ostacola anche l'assorbimento, è come se restasse in superficie, non si asciuga! X_X

Potete vederlo indossato qui e qui.

Io non lo consiglio se non per quelle pelli secche o normali che hanno bisogno di poca coprenza. Per il resto non ci siamo proprio.

Swatches




Il fondotinta Natural Creamy di Benecos nella tonalità Nude risulta leggermente più scuro e coprente e meno neutro; la BB cream di Benecos nella tonalità Fair risulta più scura sia del fondo Benecos che quello Avril.

Ho effettuato un confronto dei tre in questo video.

Pro: texture leggera, stesura agevole, buone idratazione e durata, buon rapporto qualità/prezzo.

Contro: coprenza bassa, eccessiva oleosità, non adatto a pelli miste-grasse.

Voto: 6/10

Avete mai provato questo prodotto? Qual è il vostro fondotinta liquido BIO preferito? Attendo suggerimenti! :)

June Favourites [2015]

Con estremo ritardo, oggi vi parlo dei miei preferiti di Giugno!
Questo mese niente bocciati stranamente (che cu*o!)...

Skincare&co.


Un paio di prodotti nuovi che vi avevo mostrato nell'haul Cuccioli D'uomo il mese scorso e che mi sono piaciuti abbastanza sono stati il Balsamo Corpo detergente al miele di Biofficina Toscana e lo scrub Mandorla&Zenzero de La Saponaria

Il detergente Biofficina lo promuovo ma diciamo che non mi ha entusiasmata più di tanto... buon profumo ma poco persistenze, è vero che lava bene e ne basta poco per tutto il corpo ma sinceramente, pensando al prezzo (sui 10€), non vedo tutta questa grandiosità. Ho deciso di acquistarlo per sfizio ma non lo ricomprerò perchè secondo il mio parere personale non ne vale la pena, soprattutto per un prodotto lavante per il corpo. 

Lo scrub de La Saponaria mi è piaciuto molto (in realtà era un'edizione limitata natalizia se non sbaglio ma da qualche parte si trova ancora), ha una consistenza moooolto particolare, diversa dal solito. La confezione non mi fa impazzire perchè il tappo fa fatica a chiudersi e i lati del barattolo si impastano di prodotto, col rischio di appiccicarvi tutte le mani ogni volta che lo prendete, lo aprite o lo chiudete (BENE.). Non so se capiti solo a me... coooomunque! E' strano perchè una volta steso sul viso sembra quasi denso e oleoso ma quando lo risciacquate si trasforma generando una leggera schiumetta e inebriandovi di un profumo agrumato molto buono. Lo trovo delicato ed efficace, peccato per la confezione!

Altro preferito è il burrocacao di Viviverde Coop che finalmente mi sono decisa a comprare: lo amo! Non ha odore, è morbido, idratante, non pesante sulle labbra (come questi qui), piacevole da tenere su. Non ha difetti e si schiera tra i top dei miei burrocacao preferiti (ne ho provati parecchi). L'ho inserito anche tra i miei essenziali per l'estate!

Anche la maschera monodose di Geomar all'argilla bianca e bio fiore di malva mi è piaciuta molto: ha un buonissimo profumo fiorito, si stende bene, quando si asciuga non diventa di marmo e si risciacqua benissimo. Provatela e ditemi.


Make up&co.


La mia ossessione del periodo: i rossetti Wet 'n Wild (alcuni ve li ho mostrati qui). Tra i colori che mi sono arrivati di recente da Maquillalia 3 su 4 hanno fatto centro (l'ultimo, Don't blink pink mi sta veramente malissimo ç_ç), li ho utilizzati spesso e amati molto: Wine Room, Spiked with rum, Cherry Picking.  

Wine room è un rosato veramente particolare, mi ricorda un po' Craving di Mac ma è meno malva e credetemi se vi dico che tra tutti i miei rossetti non ne ho uno che vi somiglia. 

Spiked with rum è LA scoperta, assolutamente. Una sorta di marroncino rosato (sul genere di Balkis di Nabla, appena mi arriva devo compararli troppo) che trovo fine ed elegante: dal vivo non è poi così marrone, è caldo quello sì... ma lo amo. Indossato è così ma dal vivo è più rosato, il cellulare fa quel che può.

Cherry Picking è fighissimo: un rosso a base fucsia brillante, coprentissimo e spettacolare. L'ho indossato qui.

Spero di scrivere presto la review di questi rossetti perchè sono fenomenali.


Ultimi preferiti sono il pennello da blush di Benecos che io ho usato malamente per fare un po' di contouring al viso e il signorino qui si presta veramente bene anche per un'impedita come me, ve l'assicuro. Setole morbidissime, piccolo e pratico, costa un'inezia e stende ottimamente la polvere. Non l'ho ancora usato per applicare il blush (perchè ho il mio amato Real Techniques) ma devo sicuramente provare.

E uno degli ultimi arrivi di casa Nabla, per me, è l'ombretto Caramel che mi stuzzicava da parecchio... inutile dirvi quanto sia figo. Devo fare attenzione perchè, se usato con alcuni colori, l'effetto è veramente strano perchè il colore è particolarissimo ma con altri invece dà il meglio di sè (qui per esempio è abbinato a Rust). La texture è setosa e non fa chiazze, si sfuma da deus e conferma la qualità della maggior parte degli ombretti di Nabla.

Anche per questo mese è tutto. 
Perciò vi chiedo... abbiamo preferiti in comune? Quali sono i vostri preferiti del periodo? :)

Pages