December faves!

Ultimo giorno di Gennaio (meno male!) e io giustamente di cosa vi parlerò mai oggi? 
Ma dei prodotti preferiti di Dicembre 2016! Mi sembra logico.
In realtà è successo un po' un casino perchè erroneamente ho cancellato tutte le foto che avevo scattato e ho dovuto rifarle daccapo.
E poi procastinare, procastinare, procastinare... ci ritroviamo il 31 Gennaio, appena in tempo per chiudere i post dell'anno 2016.

Cominciamo!


A Dicembre ho ritirato fuori un paio di prodotti dal cassetto che mi piacciono sempre molto ovvero: 

-il blush Flushed di Sleek, un rosso mat stupendo adatto al periodo invernale perchè guance arrossate mode on e coi rossetti rossi va da deus. Sleek non me la calcolo più da anni in realtà, non so perchè fatto sta che la texture di questo prodotto è ottima, si dosa bene e sfuma a meraviglia.

-l'illuminante Stay Gold! di Pupa dell'anno scorso, sempre spettacolare. Abbastanza vistoso, lo preferisco di più per la sera e per le feste è stato il TOP.

-la cipria di Benecos [review] che ho ricomprato e che amo sempre tantissimo.



Due  new entry della collezione Goldust di Nabla mi hanno fatta impazzire: si tratta dei due Divacrime Moulin Rouge e Bye Bye Birdie. Moulin Rouge è un rosso metalizzato caldo adorabile e pur essendo la mia prima esperienza con un finish del genere l'ho amato. L'unica pecca è che secca un pochino le labbra dopo poche ore e mi fa l'odiosa riga in mezzo... anche a voi capita?

Bye Bye Birdie è un nude adorabile, direi perfetto, nè troppo caldo nè troppo freddo ma soprattutto non troppo marrone e non mi spegne per niente per fortuna. Lo amo!



Sempre di Nabla ho acquistato due ombretti che mi sono piaciuti molto: Danae e Ludwig. Danae, pur essendo un celestial, si comporta molto bene ed effettivamente fa pochissimo fallout nonostante abbia un casino di glitter... l'ho usato sia la vigilia di Natale che quella di Capodanno da solo ed è spettacolare! Ludwig è stupendo anche se il colore preferisce essere costruito, lo chiamano superbright ma come texture non c'entra niente con i suoi fratellini più cremosi e luminosi.

Il mascara del momento è il Sublime di Wycon, che mi piace abbastanza e che utilizzavo quando lavoravo da loro, un paio di anni fa. Mi piace abbastanza sia come formula che come scovolino anche se non volumizza tantissimo.


Il contorno occhi della linea loom di Bioearth, alla bava di lumaca, lo sto amando alla follia. Ne avevo provato un campioncino e mi sono subito detta che doveva essere mio! L'ho inserito anche tra i top 2016 e per me è spettacolare. Una texture leggera e super idratante, si assorbe in fretta e rinfresca un sacco. Costa parecchio (sui 30€) ma sono 30 ml di prodotto quindi si può ammortizzare bene.

Finalmente ho provato la tanto famosa maschera all'argilla per pelli di sensibili di Cattièr: effettivamente è ottima, purifica ed illumina il viso senza seccare.

Infine, ho provato anche il Non sapone di Omia alla mandorla: non è la prima volta che lo uso, avevo provato già quello all'aloe e mi ero trovata molto bene. Mi piace l'odore ma è un pochino stucchevole per i miei gusti... Rimane comunque un buon prodotto per detergere il viso, non secca e non tira e costa poco soprattutto!


Questi erano i miei preferiti di Dicembre!
Qualcosa in comune? Quali sono i vostri preferiti del periodo?

5 commenti

  1. Peccato solo che Flushed viri su una tonalità un po' fredda per me perché come intensità ci siamo! Io ho la maschera di argilla bianca di Cattier ma ne limito l'utilizzo a poche volte al mese, ma è molto carina! Ed il profumo di quel sapone Omia è una meraviglia, peccato non ci sia da Esselunga :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che è neutro-freddo ma comunque stupendo!

      Elimina
  2. OMG che bello quell'illuminante Pupa *_*

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia quel blush, lo adoro.

    RispondiElimina
  4. che bello quel blush, anche io praticamente non compro Sleek da anni (sebbene pensi sempre che sarebbe bello vederla arrivare qui come si deve) ma ci avevo messo tanto gli occhi su!

    la maschera Cattier l'avevo amata pure io... idem Moulin rouge di Nabla (no a me non dà problemi), Bye Bye Birdie invece no, è caldo... non amo proprio come mi sta.

    RispondiElimina

Avere il tuo feedback per me è importante: una traccia del tuo passaggio aiuta a mantenere in vita il blog e a condividere insieme opinioni e consigli utili. Grazie!

Pages